TorinoReteLibri è nata nel 2004. Inizialmente la rete coinvolgeva 6 scuole di ogni ordine e grado di Torino e provincia, attualmente gli istituti aderenti sono 50: 21 Istituti Comprensivi, e 29 scuole secondarie di secondo grado. Scuola Capofila è il liceo classico Massimo D’Azeglio di Torino.

Numerosi sono anche i partner istituzionali che la sostengono e con essa collaborano: Città di Torino ITER-Istituzione Torinese per una Educazione  Responsabile Centri di Cultura per l’Arte e la Creatività; Sistema bibliotecario urbano del Comune di Torino; Assessorato Pari Opportunità, Politiche di Genere e dei Tempi della Città; Circoscrizioni 3 ,  4,  5 e 7  di Torino, Città di Venaria, AIB Piemonte, Salone del libro.

Torinoretelibri offre consulenza alle scuole che desiderano implementare e informatizzare la propria biblioteca mettendo a disposizione un software gestionale con il quale ha creato un catalogo collettivo consultabile on-line dal proprio sito: https://trlpiemonte.biblioteche.it/

Il software consente la catalogazione partecipata e il prestito interbibliotecario.

La rete si propone di suscitare, all’interno delle scuole, interesse per la biblioteca che deve essere un luogo di promozione quotidiana della lettura che sviluppi l’immaginazione, la capacità critica, l’amore per il libro e la cultura. In biblioteca si formano negli studenti anche le abilità di base e le competenze nella ricerca, nel recupero e nell’uso delle informazioni su supporti di qualsiasi natura e formato nonché la consapevolezza dell’importanza di un apprendimento permanente che li farà diventare dei cittadini responsabili e consapevoli.

Torinoretelibri è attenta alle iniziative di promozione della lettura offerte dagli enti educativi e culturali presenti sul territorio e le diffonde presso i propri studenti cercando di renderli partecipi e attivi. Proprio in questa ottica collabora da anni con il Salone del Libro, programmando Percorsi per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento, perché i ragazzi si sentano il più possibile coinvolti nell’evento e possano lavorare fianco a fianco con scrittori e lettori appassionati.

Partecipa attivamente ai progetti nazionali come Libriamoci, Io leggo perché, Nati per Leggere, il Maggio dei LibriTwletteratura, Booksound i libri alzano la voce, il Premio Strega junior, Read More, il Giralibro, l’Avamposto fuorilegge, la  giuria del premio Goliarda Sapienza, e a progetti locali come Portici di carta, Leggermente, Torino che Legge, Passaggio a Nord Ovest.

Organizza un concorso e un torneo di lettura, riservato alle scuole superiori di secondo grado.

La rete nel 2018 ha firmato il Patto per la Lettura della Città di Torino, che ha sancito ancora una volta il  legame con i soggetti della filiera del libro che a Torino è molto attiva e ricca di proposte.

Nello stesso anno si è aperta ad una dimensione più regionale  grazie alla partecipazione al “Bando per il finanziamento di poli di biblioteche scolastiche per la promozione del libro e della lettura” presentato come capofila dal Liceo scientifico Galileo Ferraris. Il bando ha visto il coinvolgimento di scuole di Cuneo, di Novara, l’Associazione Sharazade di Verbania, la biblioteca Ceretti di Verbania, l’associazione COLTI di Torino, oltre ai  partner tradizionali.

La rete intende lavorare, con la collaborazione dei partner, su alcuni temi dell’Agenda 2030 che studenti e docenti hanno selezionato mediante un questionario sottoposto a tutte le scuole del Polo.

Nell’ambito di questo progetto è stato organizzato un importante evento, gli Stati Generali delle biblioteche scolastiche piemontesi  che si terrà al Liceo d’Azeglio il 12 novembre 2019. Nella giornata alcuni  autori significativi rispetto ai temi scelti, suggeriranno delle riflessioni e degli  approfondimenti che serviranno ai gruppi di lavoro che, nel pomeriggio, elaboreranno percorsi da sviluppare nelle scuole.

Come aderire alla Rete

L'adesione alla Rete Bibliotecaria di TorinoReteLibri è regolata da un Protocollo d'intesa e da una Convenzione annua.
I testi del Protocollo d'intesa e della Convenzione per l'anno in corso sono disponibili qui sotto in formato PDF.

Per comunicare la propria intenzione ad aderire contatta anche la Referente della Rete.